Ultimo atto a Le Bettole

Clou di stagione analizzato da Jacopo D’Elia

L’ultima giornata di corse della kermesse estiva a Le Bettole cade con il clou della stagione, in programma c’è la 69esima edizione del GP Città di Varese, Memorial Carlo Curti.

Corsa sempre affascinante e molto sentita dal popolo delle corse, edizione molto incerta e abbinata alla scommessa Tris-Quarté-Quinté. Ad aprire la scala dei pesi il campione uscente Blu Navy Seal, pronto a bissare la vittoria della passata stagione. L’allievo di Alduino Botti, che sarà sempre interpretato da Dario Vargiu, ha collezionato anche un quinto posto nel D’Alessio (prova di gruppo 3) e il successo nella Corsa dell’Arno: il peso è sensibile ma rimane la nostra base e lo appoggiamo volentieri con una quota di almeno 3/1. Di contro Marco Gasparini che presenta tre alfieri: Desplusenplus ha collezionato due primi a seguire sulla pista, tre handicap a fila considerando quello precedente milanese, ma ha sorteggiato il peggior numero di partenza, Caterpillar ha testato di recente il tracciato ma sarà penalizzato da uno steccato pessimo, e Jamin Master, tutto sommato quello che offre maggiori garanzie come schema tattico. Questi tre si legano naturalmente a Desire to Fire e a Kaiser Soze, vicinissimi in un recente confronto in una prova che fa linea, mentre su un terreno faticoso accrescerebbero e non di poco le chances dei pesi bassi Universo Sprite e Ser Geims.

Aprono la serata i puledri in una condizionata non affatto scontata, il Premio Sire. Dopo la vittoria del debutto meranese siamo per Alma Hera, che ha ben impressionato e vuole testare questo contesto per poi provare un ulteriore salto di categoria. Da 1 e 1/2 in su ci pare una quota lecita, visto che i due di Leonardo Ciampoli formano una coppia agguerrita con Sopran Tucano, che è piaciuto molto nel successo sulla pista, e Sopran Vulcano, il quale non ha entusiasmato nel Criterium ma in precedenza ha linee confortanti. Grand Heaven ha vinto in categorie inferiori e giustamente tenta in un contesto migliore, mentre Pulsing Heart avrà ruolo di sorpresa non impossibile.

Nel Premio Domenico Ferrero potrebbe essere la volta buona per Solitary Love, non un vincente nato ma nel contesto merita la prima citazione con quota di 2/1. Magic Jazz è tornato al successo di recente ed è degno di considerazione vista la propensione a fondi ben molleggiati, poi a seguire Swell Hill e Cerro Torre, passibili di progresso.

Il Premio dedicato a Daniele Porcu, Trofeo Quotidiano Il Giorno, è una prova per sole femmine sul miglio. Piace la 3 anni Burla dei Grif: dopo un secondo posto ottenuto contro i coetanei mira al bersaglio grosso e potrebbe avere una quota interessante intorno al 4/1. Di contro Jar Jar Binks, vista in graduale progresso, e la top weight My Grey Hope, che ha frequentato altre compagnie. Ancora bene in corsa le più anziane Grand Moff Tarkin, fresca di vittoria, e Oakville, non piaciuta nell’ultima occasione deve migliorare per ambire almeno ad un piazzamento.

Gentleman riders e amazzoni impegnati nel Premio intitolato a Maria Sacco, sui 2300 metri. Diamo fiducia a Carriage Trade a 5/1, deludente di recente ma con attenuanti, dovrebbe giovare di un terreno che si preannuncia pesante. L’opposizione è competitiva e guidata dal duo di Manili composto da Alpasu e Surfa Rosa ma Souvlaki e Jolly Jack sono altri due velenosissimi.

Si chiude con il Premio Edo e Ietta Grizzetti, handicap limitato sul miglio, nel quale Piz Bernina probabilmente non correrà, è partente a Follonica venerdì. Ci affidiamo a Such a Fool perché pare pronto al risalto pieno ed è ben sistemato nel contesto. Da 3 e 1/2 in poi andiamo decisi con lui oppure possiamo dare una nuova chance ad Harbour a Secret, deludente all’ultima ma sul terreno faticoso dovrebbe migliorare. Elixir of Life, che è dichiarato anche a Follonica, potrebbe essere un pesino insidioso al pari di Mutineer. Conta ancora Love Kisses perché ha appena vinto ed è in forma.

Jacopo D’Elia in collaborazione con Trotto&Turf