Sabbia di fine estate

I pronostici di Jacopo D’Elia di mercoledì 31 agosto

Si chiude in bellezza la stagione estiva del galoppo varesino con una riunione che vedrà al via ben 55 cavalli in 5 corse, una media di 11 partenti per corsa.

I consigli per il betting

Si parte con la prima delle due prove riservate ai puri, l’unica che si disputa sul tracciato in erba, una condizionata sul miglio dove la maggior parte dei partecipanti rientra e la condizione generale va interpretata. Diamo fiducia ad Amintore, già vincitore sul tracciato in una corsa simile, e da 3/1 si può provare assolutamente, specie se il terreno sarà bello morbido. Sopran Poseidone era stimato in gioventù ma qualche problemino ne ha condizionato il rendimento e con il passaggio all’età anziana potrebbe ritornare a buoni livelli.

Il primo test sulla sabbia è davvero aperto a tante soluzioni ma ci affidiamo ai pesi alti come I Believe In You e a Punta Ala, quest’ultima si è appena tolta la qualifica di maiden e si può riprovare ma da almeno 5/1 in su.

Si passa alla prova per fondisti dove Rocolett dovrebbe essere venuto avanti dal rientro e merita fiducia con una quota intorno al 4/1. La concorrenza non manca affatto perché Jealous Guy e Secret Mountain ci stanno girando intorno da un pezzo, come del resto Grand El Chapo e Toronado Shadow, entrambi però da verificare sul lungo metraggio.

Nella seconda delle due prove per amatori fari puntati sul top weight Heartofthesea (con nuovi colori e training) che sembra parlare un’altra lingua e lo appoggiamo da 3/1 in su. Careser, Goldfinger e Nathan Mystery sono soggetti positivi e ambiscono almeno a un piazzamento.

Clou in chiusura con la TQQ. Goccia Bianca ha vinto sul percorso con estrema facilità, non ha troppi chili in sella ma lo steccato largo non è certo vantaggioso. Il vicino di box Sopran Everest va forte sulla pista e anche nel Città di Corridonia ha corsa da protagonista. L’inviato Super Pierino è da prendere con le molle dopo i due successi ottenuti a Follonica e se si dovesse ritrovare su questo tracciato sarebbe un serio candidato. Voice of Dragon sta volando e aspira a un compenso importante e si trascina Royal Status, un 3 anni in ascesa, e l’anziano Mati Megabyte, che ha ritrovato forma e coraggio di un tempo. King Winker e Mystic Knight sono terminati nell’ordine sull’erba ma sanno andare anche in sabbia.

Il dettaglio delle corse

1ª corsa – Premio Angelo Frattini – condizionata per 3 anni e oltre riservata ai g.r. e alle amazzoni sui 1600 metri della pista erba.

L’analisi: tutti o quasi al rientro e da verificare sul tracciato. Amintore corre bene da fresco e sulla pista in un contesto simile ci ha già vinto. Lo stimato Sopran Poseidone rientra su distanza breve ma ha classe e potrebbe risolverla ugualmente. Si rivede anche Love Kisses, così come Diamond Falls, che si sposta. Mister B lo aspettiamo sulla dirittura milanese, poi c’è da osservare l’importato ex francese Xaario.

Favoriti: 1 – 6 – 3 – 2

2ª corsa – Premio Monate – handicap per cavalli di 3 anni e oltre sui 1500 metri della pista sabbia.

L’analisi: Punta Ala si è da poco tolta la qualifica di maiden e magari ci ha preso gusto. I Believe In You è un esperto del tracciato in dirt ed è la prima alternativa con a ruota Sopran Manny e Graziotto ma anche Immense Dream e Low Risk hanno appena vinto e vogliono replicare. Giulio Cesare è una sorpresa possibile al pari di Willy il Coyote, se dovesse venire avanti, poi Gagliardo, che rientra ma aveva belle linee.

Favoriti: 2 – 1 – 4 – 10 – 3 – 5

3ª corsa – Premio Angera – handicap di minima per 3 anni e oltre sulla distanza dei 2700 metri della pista sabbia.

L’analisi: Rocolett dovrebbe progredire e non poco dal rientro e sulla pista e distanza dà sempre grandi sicurezze. Secret Mountain e Jealous Guy sono due soggetti dalla forma collaudata e nel contesto hanno prima chance. Sono in forma anche Grand El Chapo e Toronado Shadow, da verificare sul lungo metraggio. Ruolo di sorprese per gli altri tre.

Favoriti: 1 – 4 – 6 – 2 – 5

4ª corsa – Premio Parco di Villa Mylius – handicap di minima ad invito per 3 anni e oltre riservato ai g.r. e alle amazzoni sui 1950 metri della pista sabbia.

L’analisi: scende parecchio di categoria Heartofthesea, nel contesto gioca un ruolo da protagonista. Non dovrà sottovalutare Careser e Goldfinger, due soggetti in forma e ben montati. Nathan Mistery e Ban Love hanno fatto bene in una recente TQQ e non vanno affatto esclusi. Jubilant rientra ma va rispettato, mentre Fera allunga i metri dopo aver fatto molto bene sulla distanza minima.

Favoriti: 1 – 2 – 4 – 5 – 6 – 3 – 8

5ª corsa – Premio Cadrezzate – handicap per cavalli di 3 anni e oltre sui 1950 metri della pista sabbia abbinata alla TQQ.

L’analisi: si tratta di una Super Tris con ingaggio maggiorato. La vittoria sul percorso di Goccia Bianca ci aveva ben impressionato, tanto da spettarci una pronta replica. Il contesto attuale è certamente più duro ma la situazione ponderale è ancora accettabile, un po’ meno il numero di avvio largo, visto che si tratta di una cavalla che ama correre in testa o almeno nelle prime posizioni. Il vicino di box Sopran Everest è rientrato dopo un piccolo stop vincendo in bello stile sul tracciato di casa per poi provare l’avventura marchigiana nel Città di Corridonia terminando quarto e senza affatto demeritare in un circuito troppo ridotto per le sue caratteristiche di passista. Super Pierino sarebbe un ospite molto pericoloso se dovesse subito adattarsi alla pista prealpina: viene da due successi ottenuti a Follonica, a conferma del suo stato di forma al diapason. Condizione al top anche per Voice of Dragon, dopo la vittoria ad ex equo tra i puri si è rifatto con gli interessi tra i professionisti precedendo tra l’altro un soggetto in ascesa come Royal Status, ancora maiden ma proveniente da tre secondi posti a seguire e maturo per il risalto pieno. Mati Megabyte ha seguito la nostra favorita ed aveva vinto in precedenza, confermando di aver recuperato lo smalto e la grinta di un tempo. Tra le sorprese citiamo Mystic Knight e King Winker, forse migliori sull’erba ma si sanno difendere anche sul dirt. Black horse della corsa è Tower of Silence, la tre anni che ad inizio stagione aveva ambizioni classiche ma si è un po’ smarrita e nel contesto potrebbe trovare nuovi stimoli, anche se prova per la prima volta la superficie.

Favoriti: 4 – 1 – 2 – 6 – 10 – 8 – 5 – 9

(In alto un gruppo di cavalli sulla pista di sabbia – Foto di Luca Leone)

Jacopo D’Elia in collaborazione con Trotto&Turf