Martedì Dolcedo

Sei cavalli in pista per Marco Gonnelli.

Tanti partenti martedì a Varese, quattro corse sono state infatti abbinate al palinsesto dell’Ippica Nazionale.

Per carpire notizie utili agli amanti delle Tris chiediamo numi a Marco Gonnelli, è l’allenatore che schiera più soggetti nell’arco della riunione.

Nella maiden per tre anni sui 1500 metri, seconda corsa del programma, due cavalli in pista: <Anna e Marco si deve ancora qualificare per avere il peso in handicap. Più chance per Sun Sea Bar. E’ una cavalla di qualità, che nasce bene, e sta venendo avanti correndo. L’ultima volta le ho messo i paraocchi, ha risposto bene ed è arrivata quarta: mi aspetto un ulteriore miglioramento e penso che in questa compagnia un piazzamento sia alla sua portata. Saponara è un po’ superiore al lotto, occhio a quella dei Botti, Soft Hearth>.

Passiamo alla terza corsa, un handicap di minima sui 1950 metri della pista in sabbia: <Proprio la sabbia è la discriminante per Walplata, è un’incognita perché non so ancora se la gradisce. Il peso sarebbe buono e la condizione fisica c’è, se si adatta può correre bene>.

Quarta corsa, handicap per anziani sui 1500 metri per Varelsa: <Distanza al limite per lei, ci sono forse 100 metri in più. Le ultime due prestazioni sono positive, terza a Milano e terza a Varese e, vista la categoria e il peso, penso che abbia prima chance>.

Quinta del convegno un handicap di buona dotazione sui 2300 metri per anziani, nel quale troviamo un’altra coppia di scuderia: <Dolcedo sta bene, viene da due secondi a seguire e gli piace la lunga distanza: spero che sia la volta buona! Tatticamente agisce di rimessa mentre Funk è una cavalla di testa e se dovessero lasciarla stare penso che potrebbe correre bene pure lei>.

Migliore chance della serata? <Dolcedo è in un buon momento di forma ma penso che Varelsa, con quel pesino e Mario Sanna ben motivato in questo periodo, abbia qualche argomento in più>.

Liliana Pennati in collaborazione con Trotto&Turf