Il primo mercoledì di febbraio

Le due II tris a Varese, l’analisi di Jacopo D’Elia.

Il primo dei quattro mercoledì di febbraio a Le Bettole presenta come consuetudine sei corse in programma tra cui entrambe le II tris di giornata e un’altra prova abbinata al palinsesto dell’ippica nazionale.

In apertura un handicap sul doppio chilometro allungato riservato ai 4 anni dove i pesi massimi Nap Time e I Believe in You reciteranno un ruolo da protagonista. Il primo viene da un ottimo piazzamento nella TQQ vinta da Red Desert, stesso riferimento anche se indiretto per il secondo che perde sempre dallo stesso cavallo in modo sfortunato. Quota simile dunque intorno all’1 e 1/2 massimo 2/1. Terzo incomodo Levado.

Nella prova gemella, con in pista gli anziani, si rivede lo specialista Americanism e, anche se con una tonnellata in sella, lo eleggiamo favorito ma con quota intorno al 2/1, visto che i rivali non mancano ad iniziare da Mati Megabyte, che fatica a vincere ma rimane un piazzato di ferro, con vicino nella valutazione Red Desert, Sopran Dante e Blumont, tutti con confronti diretti.

Nella prova di minima riservata alle femmine anziane piace la sarda Buga de L’Alguer, seppure ad un semi rientro ma proveniente da buone prestazioni milanesi. Da 3/1 in su la appoggiamo con fiducia se no viriamo su Varelsa, vista in netta ripresa, o Souvlaki, con un peso non semplice ma a suo agio sulla pista. Sorpresa Inaspect.

Nella prima delle due II tris, il Premio Miocamen, riservato ai gentleman riders e alle amazzoni, siamo per Keep Right, molto bene settimana scorsa contro i professionisti, lo giochiamo con fiducia con quota non sotto il 2/1. I rivali sono tanti tra i quali spiccano You’re Serious, la scuderia composta da Jeff e Belkhab, senza dimenticare Brema, il vecchio leone Auronti e Dream Spirit.

Nel Premio Raga Navarro balza all’occhio la presenza di Alshalaal, uno dei migliori specialisti in assoluto del tracciato, che con un fardello vero in sella (74,5 kg!) resta quello da battere per tutti e con quota intorno al 2 e 1/2 si può anche provare, oppure restare su Cashmere Guest, molto positivo, e Ragstone Sand, che ha già colpito duro sul tracciato. Occhio a Rock Vendome, che corre col peso bloccato dopo il facile successo ottenuto sulla pista in categoria però più bassa.

Si chiude con l’altra II tris di giornata, il Premio Olga Orban, riservato ai soli 3 anni sul chilometro e mezzo. Le cose si complicano, difficile trovare una base, allora azzardiamo Sopran Tajmahal, che ha vinto sull’all weather romano ma giocabile con quota vicina alla doppia cifra, attorno al 7-8 contro 1. Le due di Grizzetti, Platonic Idea e Sopran Amore, potrebbero dire la loro ma attenzione anche a Good Girl, Miracle of Love e a Miss Pinky Pie.

Jacopo D’Elia in collaborazione con Trotto&Turf