I puledri di Luciano Vitabile

Test sulla sabbia con chance per Yellowstone Boy

A grande richiesta l’ufficio tecnico di Varese torna a spalmare le corse tra tracciato in sabbia e tracciato erboso.

Luciano Vitabile ne approfitta per testare un paio di soggetti sul dirt.

Yellowstone Boy è destinato alla reclamare per i 2 anni sulla distanza dei 1500 metri: <Ha sempre corso sulla velocità, anche quando vinse a Varese questa estate. La volta seguente fui costretto a ritirarlo: nelle fasi precorsa accusò un colpo di calore. Per fortuna si è ripreso in fretta ed è rientrato a settembre, a Milano, in una compagnia discreta. Ora è pronto, allunga la distanza ma penso che sulla sabbia possa arrivare tranquillamente a 1500. L’avversaria da mirare è Lamialady, contro gli altri ci ha già corso>.

Sabbia anche Bogogno, partente nell’handicap sui 2150 metri: <Ha quattro anni e sinceramente non l’ho ancora capito: se corresse come lavora al mattino vincerebbe molto di più! Ha provato l’esperienza in siepi ma era limitato, dunque è stato riportato in piano. Il test sulla pista, in gentlemen, mi è piaciuto, ora prova la sabbia perché se si dovesse adattare avrebbe tutto l’inverno per correre. Gli avversari sono gli specialisti come Angry Duffy e Rocolett>.

Passiamo al settore erba con Brando’s Power, impegnata nell’handicap sul miglio per i 2 anni: <Corre sempre bene, anche l’ultima volta. La distanza è la sua, il peso è giusto e la categoria abbordabile. Temo Griffe de Chat, sulla scorta della recente prestazione sulla pista>.

Chi ha maggiori possibilità di vittoria in giornata? <I due puledri hanno entrambi una buona chance ma occhio a Bogogno, perché se facesse la sabbia non avrebbe paura di quelli lì!>.

Liliana Pennati in collaborazione con Trotto&Turf

Luciano Vitabile e la moglie Anna Bertoglio (Foto di Giulia Filippini)