TQQ

La TQQ torna a far visita a Varese nel tradizionale handicap sul chilometro e mezzo per gli specialisti del dirt. Corsa apertissima che non avrà (come spesso capita) un favorito plebiscitario, ma almeno due tre basi piazzate per i vari sistemi. Diamo fiducia a Denaar, ben sistemato in perizia e ben montato, autore di un bel finale nella sua ultima apparizione in una prova similare. Dovrà però ovviare a numero di steccato non certo favorevole, ma non impossbile, cercando di prendere posizione dietro i primi per poter piazzare in retta la sua progressione conclusiva. Andatura ci dovrebbe essere, vista la presenza di front runner naturali come Papaghena, Sos Help e lo stesso Bridge Dino, che sarebbe stato forse il cavallo da battere se non avesse sorteggiato il peggior stallo di partenza. Altre due solide basi sono rappresentate da Trevithick e Sopran Brigida, con il primo che è il runner up dell’ultimo Quintè disputatosi sul tracciato, quello vinto da Willy Il Coyote che perde molti chili dai rivali diretti, mentre il secondo si piazza spesso anche se vince poco, ma ha scaldato bene i motori in una condizionata sulla pista la settimana scorsa. Un pretendente almeno a un piazzamento è senz’altro Gran Pierino, reduce da due facili affermazioni con il suo proprietario in sella e a suo completo agio sul circuito ridotto prealpino. Un altro veleno è Blu Air Tucker, soggetto un pò alterno, ma capace di vincere una corsa simile alla prima esperienza sulla sabbia per poi non confermarsi nell’occasione successiva. Le alternative non son certo terminate. Sos Help e Papaghena si contenderanno la leadership e se qualcuno dovesse adeguarsi può anche scapparci la sorpresa. Il peso massimo Dipiu ha testato il tracciato e può certo venire avanti, Amintore invece è alla prima della carriera sul dirt e va visto, così come Gerardino Jet, che peraltro non ha mai digerito l’anello varesino.

Tris: 6 – 8 – 5

Quarte: 6 – 8 – 5 – 9

Quinte: 6 – 8 – 5 – 9 – 3

Al top

6 Denaar: è la nostra base, ben sistemato e montato. Potrebbe prendere posizione ideale tenendosi la sinistra libera per inscenare il suo finale in retta.  

8 Trevithick: secondo in una recente prova similare, dimostrando di sapersi ben adattare al dirt. Anche lui potrebbe giovarsi del ritmo che sulla carta ci sarà.

5 Sopran Brigida: ha limato la condizione sette giorni fa fornendo buon finish ed è esperto di prove di questo tipo dove si è piazzato in più di un’occasione.

In Corsa:

9 Bridge Dino: peccato per il numero largo di avvio, sarebbe stato la base. Se dovesse però convergere e stazionare tra i primi senza troppa spesa può contare.

3 Gran Pierino: ha vinto tra i puri in maniera irrisoria. Nell’occasione sarà chiamato a uno sforzo decisamente superiore, ma il feeling con la pista è massimo.

4 Sos Help: altro partitore provetto come il vicino di box. Se in giornata può anche portare a compimento il percorso d’avanguardia, attenzione.

Sorprese:

12 Blu Air Tucker: ha vinto una corsa similare alla prima in sabbia. Poi non si è ripetuto essensdo un soggetto non sempre disponibile, ma se di luna buona…

11 Papaghena: cavalla che ama correre in testa, ma troverà sulla sua strada altri partitori. Sette giorni fa ha mollato solo nell’ultimo tratto contro rivali tosti.

7 Willy Il Coyote: ha coronato la sua tripletta con la vittoria nell’ultima TQQ sul tracciato. Perde tanti chili dai rivali diretti ma sulle ali della forma può piazzarsi.