Convegno per specialisti

I pronostici di martedì 7 dicembre

1ª corsa – Premio Scuderia Milena – Puri impegnati sulla velocità in apertura di convegno. Chill Gioffry si è rivisto in palla di recente e nonostante il fardello impegnativo in sella merita la prima citazione. Some Other Time ha subìto il ritmo vertiginoso nella sua ultima uscita ed è finito in crescendo, tra gli amatori le frazioni saranno meno esplosive dunque diventa un’alternativa più che valida. Don’t Complain, spesso positivo anche se poco vincente, è il regolare terzo incomodo. Many Kisses e Tunes of Glory le sorprese possibili, almeno per un piazzamento.

1 Chill Gioffry *** 3 Some Other Time ** 4 Don’t Complain ** 6 Many Kisses * 9 Tunes of Glory *

2ª corsa – Premio Scuderia Emmegi – Puledri al via in un discreto handicap sul chilometro e mezzo. Lizzy the Best ha appena vinto sul tracciato e torna ad allungare, così come Damnatio Memoriae: hanno forse i metri contati ma gran feeling con la superficie. Sabbia mai affrontata da Sopran Vienna, che ha però vinto al debutto sulla pista in erba e poi tentato categorie impegnative. Discorso simile per Rugiada Preziosa, che si porta dietro Sorbona in una linea comune.

4 Lizzy the Best *** 2 Damnatio Memoriae ** 1 Sopran Vienna ** 3 Rugiada Preziosa * 6 Sorbona *

3ª corsa – Premio Scuderia Edoadriana – Stessa distanza ma in campo gli anziani. I Believe in You ha stracorso al rientro perdendo di misura una TQQ da un avversario che poi si è ripetuto. Base della corsa evidente anche se Goccia Bianca ha una forma collaudata e potrebbe rivelarsi una minaccia velenosa al pari di Ida Chicken, sempre pericolosa in questo tipo di ingaggi. Jeux de Prestige sarebbe quella meglio sistemata nella scala dei pesi ma prova per la prima volta in carriera la sabbia (ha corso una volta sul sable fibrè transalpino). Sorpresa il pesino King Winnie ma deve venire avanti per contare.

1 I Believe in You *** 2 Goccia Bianca ** 4 Ida Chicken ** 3 Jeux de Prestige * 5 King Winnie *

4ª corsa – Premio Scuderia Elite – L’altra prova di maggior dotazione è un handicap limitato sul doppio chilometro allungato. Si rivede a distanza di sei giorni Alshalaal, uno dei maggiori esperti dell’anello prealpino che ha spaziato a piacimento tra i gr e le amazzoni, corre col peso bloccato e i canonici tre chili e mezzo di sovraccarico. Dottor Zivago si è rivelato il suo possibile alter ego con vittorie sempre più convincenti tant’è che lo preferiamo, seppur di poco, al top weight. Altro ottimo performer della sabbia varesina è Sos Help ma ha sempre corso sul chilometro e mezzo, prova ad allungare il metraggio e se dovesse tenere diventerebbe pericolosissimo. Più dura per gli altri tra cui segnaliamo il pesino Amica Mia, visto che Pancake e Capotempesta sono alla prima uscita sulla superficie.

3 Dottor Zivago *** 1 Alshalaal ** 2 Sos Help ** 5 Amica Mia * 6 Pancake *

5ª corsa – Premio Scuderia Tre-Vi – In chiusura la corsa più affollata e difficile da inquadrare, quella che vedrà impegnate le sole femmine. Muja Bella e Kelvin Hall offrono maggiori garanzie sulla superficie e sono legate da linea comune solida. Le anteponiamo alle altre rivali con Kelvin Hall di poco preferita perché più rodata rispetto a Muja Bella, che rientra dopo oltre tre mesi di stop. Le prime due della scala dei pesi hanno decisamente frequentazioni migliori ma dovranno mostrare di gradire la sabbia, non è dispiaciuta invece Anna dei Miracoli, al rientro dall’esperienza ostacolista proprio sul tracciato. Sorprese Grace Tango e Ostentation.

5 Kelvin Hall *** 3 Muja Bella ** 4 Anna dei Miracoli ** 1 Lady Nicole * 2 Duchessa d’Alba * 10 Ostentation *

Jacopo D’Elia in collaborazione con Trotto&Turf